Concerto contro la discriminazione con l’orchestra ArtEssenziale

Grande riuscita per l’evento musicale “I have a dream – musica contro la discriminazione” proposto martedì 26 giugno dall’associazione Terra Donna a Stresa.

Il giardino della Villa Ducale si è animato con la musica dei bravissimi musicisti dell’orchestra ArtEssenziale diretta dal Maestro Diego Ragazzo passando da Mozart a Musorgskij. Un’orchestra speciale, nata nel 2000 dall’idea di Nadia Gagliardi, attuale coordinatrice del gruppo, e dal Dott. Giulio Pegorari è un servizio sociale del Comune di Novara che punta ad integrare disabili con professionisti volontari nel creare insieme veramente unico e speciale.

Il tema della serata, la discriminazione, introdotto da un breve intervento della presidente Pedroli Simona e dal socio Sacco Enzo Junior, è stato presentato con il magnifico esempio di integrazione realizzato da ArtEssenziale e, al termine della serata, Monica Rosiello ha recitato un pezzo di Paola Cortellesi per evidenziare quanta discriminazione ci sia anche nelle semplici parole che utilizziamo ogni giorno. “Ci piacerebbe poter contribuire a diffondere questo progetto di integrazione anche in altre città: Stresa, città della musica, sarebbe un luogo perfetto” dichiara la presidente Simona Pedroli.

I have a dream – musica contro la discriminazione

Martedì 26 giugno ore 21,00 , Terra Donna, associazione da sempre impegnata nel contrasto alla violenza di genere e alla discriminazione, in collaborazione con la Pro loco di Stresa, propone presso il giardino della Villa Ducale sul lungolago di Stresa, il concerto “I have a dream – musica contro la discriminazione”.

Ad eseguire le opere, l’orchestra ArtEssenziale diretta dal Maestro Diego Ragazzo in un’esibizione che spazierà da Mozart a Musorgskij.

Un’orchestra speciale dove abilità diverse si amalgamano in un perfetto ensemble: nata nel 2000, è infatti un’importante progetto di integrazione e arte terapia dei servizi sociali del Comune di Novara e si compone di una trentina di musicisti e cantanti.

La manifestazione, con ingresso gratuito, si terrà all’aperto e verrà pertanto rinviata in caso di maltempo.

Donazione libri alla biblioteca “A. Zapelloni” di Stresa

Quando la cultura decide di sostenere le donne vittime di violenza e di combattere le discriminazioni, nascono sinergie come quella che vede protagoniste Terra Donna e la Biblioteca Civica “A. Zapelloni” di Stresa.

La nostra associazione ha acquistato e raccolto negli anni molti libri sui temi femminili, della discriminazione e sull’integrazione, non avendo ormai da anni una sede che permettesse di rendere tale patrimonio disponibile alla collettività, abbiamo deciso di donarlo alle biblioteche affinché fosse disponibile attraverso la  rete interbibliotecaria.

La biblioteca di Stresa ha calorosamente accolto il nostro progetto e ha dedicato al tema un apposito spazio. Domani, 9 giugno 2018 alle ore 15, presso la palazzina Liberty di Stresa, in occasione dell’annuale festa della biblioteca, saremo presenti per far conoscere questa iniziativa.