25 novembre giornata contro la violenza sulle donne: una fine settimana ricco di eventi

Settimana dedicata al contrasto della violenza sulle donne. Ecco gli eventi in programma per 23 e 25 novembre 2018

 

In un’ottica di rete e collaborazione tra le forze impegnante nel contrasto alla violenza nel Verbano Cusio Ossola, l’Associazione Terra Donna di Domodossola e il Centro Antiviolenza VCO propongono alla città di Domodossola due appuntamenti importanti in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne:

Venerdì 23 novembre, a partire dalle ore 17 presso il salone dell’Unione Montana delle Valli dell’Ossola (Via Romita, 13/bis), il Centro Antiviolenza VCO organizza un incontro dal titolo “Verso l’autonomia – Dialoghi intorno ai percorsi di emancipazione lavorativa per donne che vivono situazioni di violenza”. Interverranno Monica Cupia (psicologa del Centro Antiviolenza VCO), Antonio Attinà (responsabile servizi socio educativi CSSV), Maria Cristina Saletta (responsabile del Centro per l’Impiego di Omegna e Borgomanero), Roberta Piras (orientatrice del Centro per l’Impiego di Omegna) e rappresentanti della Cooperativa Valle Verde di Domodossola.

Nel corso dell’evento le operatrici del Centro Antiviolenza VCO comunicheranno i dati, aggiornati al 2018, relativi ai casi di violenza rilevati sul territorio.

Gli interventi saranno tra loro collegati dalla proiezione di un video-documentario, racconto dell’esperienza di una donna che ha raggiunto l’emancipazione dalla violenza domestica grazie a un percorso di autonomia lavorativo-economica. Il video è stato realizzato dal video-maker e fotografo Lorenzo Camocardi, che allestirà inoltre negli spazi adiacenti a quelli dell’incontro un’esposizione del suo progetto fotografico “Women at Work”.

A seguire, alle ore 19, agli ospiti sarà offerto un apericena a cura del ristorante Villa Olimpia -Cooperativa Divieto di Sosta di Verbania e dei ragazzi del Formont di Villadossola.

Alle 20.30 inizierà il concerto degli AZURE QUARTET, condotto da Roberto Mattei, che porterà sul palco un omaggio a Duke Ellington.

Domenica 25 novembre alle ore 21.00 presso il Teatro Galletti di Domodossola, l’Associazione Terra Donna propone, a chiusura dell’annuale rassegna cinematografica Ciak si parla, lo spettacolo teatrale della Compagnia I Saltatempo “Il paradiso può attendere”.

Per usare le parole dell’autrice, Tiziana Zaccaria, ” a volte col Teatro risolvo il bisogno di parlare di temi che feriscono e vorrei che la voce avesse un valore, un valore di scambio anche con chi ascolta. La nostra Compagnia Teatrale I SALTATEMPO vuole raccontare con rispetto e attenzione il cuore delle donne cacciate dalla vita e buttate via in un silenzio assordante, e lo vuole fare mescolando parole ironiche, tenere e desolate della scrittrice Serena Dandini alle mie parole, che sono il bisogno di credere che ci sia ancora la speranza di non avere paura”.

Altri due appuntamenti importanti per la città di Verbania si svolgeranno sempre il 25 novembre.

– alle ore 10,30 studentesse, studenti e docenti del liceo Ferrini-Franzosini, organizzano un Flash Mob contro la violenza sulle donne dal titolo “Rispettiamoci”. Inizio evento alle ore 10.30 nel  parcheggio del Teatro Maggiore Di Verbania. I partecipanti sono invitati a indossare una maglietta bianca.

 

– alle ore 21 presso il Teatro Sant’Anna (via Belgio, 2 – Verbania Pallanza) andrà in scena “IO NON CI STO!”, una meditazione drammatico-musicale sulla violenza contro le donne, ideato e realizzato da studentesse, studenti e docenti dell’indirizzo socio-educativo dell’Istituto Dalla Chiesa -Spinelli di Omegna. Lo spettacolo, promosso da tempo dal Centro Antiviolenza VCO, andrà in scena per la prima volta nella città di Verbania, dopo essere stato ospitato nel Cusio e nell’Ossola, a completamento di un percorso di riflessione sul tema che prosegue ormai da un paio di anni.

Concerto contro la discriminazione con l’orchestra ArtEssenziale

Grande riuscita per l’evento musicale “I have a dream – musica contro la discriminazione” proposto martedì 26 giugno dall’associazione Terra Donna a Stresa.

Il giardino della Villa Ducale si è animato con la musica dei bravissimi musicisti dell’orchestra ArtEssenziale diretta dal Maestro Diego Ragazzo passando da Mozart a Musorgskij. Un’orchestra speciale, nata nel 2000 dall’idea di Nadia Gagliardi, attuale coordinatrice del gruppo, e dal Dott. Giulio Pegorari è un servizio sociale del Comune di Novara che punta ad integrare disabili con professionisti volontari nel creare insieme veramente unico e speciale.

Il tema della serata, la discriminazione, introdotto da un breve intervento della presidente Pedroli Simona e dal socio Sacco Enzo Junior, è stato presentato con il magnifico esempio di integrazione realizzato da ArtEssenziale e, al termine della serata, Monica Rosiello ha recitato un pezzo di Paola Cortellesi per evidenziare quanta discriminazione ci sia anche nelle semplici parole che utilizziamo ogni giorno. “Ci piacerebbe poter contribuire a diffondere questo progetto di integrazione anche in altre città: Stresa, città della musica, sarebbe un luogo perfetto” dichiara la presidente Simona Pedroli.

I have a dream – musica contro la discriminazione

Martedì 26 giugno ore 21,00 , Terra Donna, associazione da sempre impegnata nel contrasto alla violenza di genere e alla discriminazione, in collaborazione con la Pro loco di Stresa, propone presso il giardino della Villa Ducale sul lungolago di Stresa, il concerto “I have a dream – musica contro la discriminazione”.

Ad eseguire le opere, l’orchestra ArtEssenziale diretta dal Maestro Diego Ragazzo in un’esibizione che spazierà da Mozart a Musorgskij.

Un’orchestra speciale dove abilità diverse si amalgamano in un perfetto ensemble: nata nel 2000, è infatti un’importante progetto di integrazione e arte terapia dei servizi sociali del Comune di Novara e si compone di una trentina di musicisti e cantanti.

La manifestazione, con ingresso gratuito, si terrà all’aperto e verrà pertanto rinviata in caso di maltempo.

Donazione libri alla biblioteca “A. Zapelloni” di Stresa

Quando la cultura decide di sostenere le donne vittime di violenza e di combattere le discriminazioni, nascono sinergie come quella che vede protagoniste Terra Donna e la Biblioteca Civica “A. Zapelloni” di Stresa.

La nostra associazione ha acquistato e raccolto negli anni molti libri sui temi femminili, della discriminazione e sull’integrazione, non avendo ormai da anni una sede che permettesse di rendere tale patrimonio disponibile alla collettività, abbiamo deciso di donarlo alle biblioteche affinché fosse disponibile attraverso la  rete interbibliotecaria.

La biblioteca di Stresa ha calorosamente accolto il nostro progetto e ha dedicato al tema un apposito spazio. Domani, 9 giugno 2018 alle ore 15, presso la palazzina Liberty di Stresa, in occasione dell’annuale festa della biblioteca, saremo presenti per far conoscere questa iniziativa.

 

 

Manipolazione affettiva e violenza di genere. La parola al legale.

Manipolazione affettiva e violenza di genere. Dagli abusi al femminicidio.

Questa volta approfondiremo insieme all’Avv. Marika Pisano l’insieme di norme, e non solo, che cercano di tutelare le donne in questa difficile situazione.

Nata a Domodossola nel 1987, laureata in giurisprudenza a pieni voti all’Università Cattolica di Milano nel 2011 con la tesi in diritto penale “I reati culturalmente motivati. Le mutilazioni genitali femminili” e, superati gli esami all’Università Francisco de Vitoria di Madrid, licenciada en derecho in Spagna.

Iscritta al Council of Bars and Law Societies of Europe (CCBE) di Bruxelles, Abogada presso l’Ilustre Colegio de Abogados de Santa Cruz De La Palma e Avvocato Stabilito presso il Foro di Milano. Si occupa prevalentemente di diritto penale e diritto dell’immigrazione.

Legale volontaria presso la sede di Milano dell’Associazione Avvocato di Strada Onlus  e della Comunità Sant’Egidio e da molti anni attiva per la tutela dei soggetti deboli e per la sensibilizzazione sulle questioni di genere.

Recentemente ha inaugurato il “posto occupato” presso il Municipio 1 di Milano e ho organizzato e coordinato all’interno del progetto Parole di Generazione della Prof. Bonetti dell’Università Statale di Milano la tavola rotonda dal titolo “Genere e Gender: tra diritto e realtà”.

 

Siamo con te. I medici a tuo fianco contro la violenza sulle donne: il Codice Rosa

Giovedì 17 maggio 2018, Terra Donna presenta “Siamo con te. I medici a tuo fianco contro la violenza sulle donne: il Codice Rosa”.

Cosa succede quando una donna che ha subito violenza arriv

a al pronto soccorso? Chi sono i professionisti che l’accolgono? A quali tutele ha diritto? Cos’è il Codice rosa?

A prenderci per mano, conducendoci alla scoperta di questo nuovo supporto su cui possono contare le donne vittime di violenza, saranno il Dott. Dott. Claudio Didino, Direttore della struttura complessa di medicina e  chirurgia d’accettazione e d’urgenza e due  CPSI, Laura Ferraris e Michele Annunziata, del pronto soccorso di Borgomanero.

Parliamone insieme “Il Principe Rosso. Rispetto e violenza.”

Inizia con “Il Principe Rosso. Rispetto e violenza. Essere, avere, possedere.” il ciclo di incontri Parliamone insieme proposto da Terra Donna per questo mese di maggio.

Un’educazione sentimentale è sempre più urgente nella società attuale,
divisa fra chi conosce il rispetto e chi considera l’altro un oggetto.
Idealizzare i principi e le principesse non può essere la ricetta di un amore vero.

In rappresentanza dell’ Associazione Psicologi del VCO, Ccndurrà la serata la Dott. Camilla Moro Saporiti, giornalista negli anni ‘70,  ha lavorato come psicoterapeuta al Centro Studi Coppia di Milano e al Giardino di Alice di Arona. Ha pubblicato romanzi e poesie sul tema del femminile. Con il romanzo “Una tigre in giardino” ha ricevuto a Pesaro nel 2006 il Premio Internazionale di poesia e narrativa “La donna si racconta”

Associazione Terra Donna presenta: “Parliamone insieme”

A partire dal 10 maggio 2018 per 3 giovedi consecutivi, Terra Donna propone “Parliamone insieme”:  tre serate dedicate ad approfondire  il tema della violenza contro le donne da tre punti di vista diversi.

Giovedì 10 “Siamo con te. I medici a tuo fianco contro la violenza sulle donne: il Codice Rosa” dove il Dott. Claudio Didino, Direttore della struttura complessa di medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza di Borgomanero, Laura Ferraris e Michele Annunziata entrambi CPSI presso pronto soccorso di Borgomanero illustreranno la loro esperienza rispetto al progetto del Codice Rosa, protocollo dedicato all’accoglienza delle donne vittime di violenza presso le strutture ospedaliere.

Il 17 approfondiremo l’aspetto psicologico della violenza con la Dott. Psicoterapeuta e scrittrice Camilla Moro Saporiti dell’ Associazione psicologi del VCO Il Principe Rosso. Rispetto e violenza. Essere, avere, possedere”.

Il 24 sarà l’ Avv. Stab. Marika Pisano a guidarci, attraverso l’approfondimento legislativo ma no solo, alla “Manipolazione affettiva e violenza di genere. Dagli abusi al femminicidio”.

Gli incontri si terranno presso la Cappella Mellerio di Domodossola in Piazza Rovereto alle ore 20.45.

Ciak si parla 2017 inizia!

Martedi 17/10/2017 inizia Ciak si parla alle ore 20.45 presso la Cappella Mellerio in Piazza Rovereto a Domodossola

.

Quest’anno il nostro ricco programma si compone di 6 film che hanno come protagoniste donne che con la loro forza, intelligenza e coraggio hanno portato grandi cambiamenti nel mondo.

Il primo film è dedicato a Malala Yousafzai, la più giovane vincitrice di sempre del Premio Nobel per la pace, che lotta perchè il diritto allo studio sia di tutti.

Il 24/11/2017 con Il diritto di contare, scopriremo la storia dell’afroamericana Katherine Johnson, scienziata e fisica che collaborò con la NASA, sfidando razzismo e sessismo.

Il 31/10/2017 andrà in scena  la vera storia di Kim Baker, romanzata nel film Whiskey Tango Foxtrot , reporter di guerra in Afganistan. Dove l’orrore bellico diventa merce, come tutto, la protagonista imparerà a osservare con occhi diversi questa terra ricca di fascino e di contraddizioni.

Il 7/11/2017 la protagonista sarà Benazir Bhutto, prima donna a ed essere eletta primo ministro in un paese musulmano, colei che aveva capito che “la democrazia è la miglior vendetta”, cambiando il Pakistan e il mondo.

Il 14/11/2017 sarà la volta di Aung San Suu Kyi, nel film The lady- l’amore per la libertà, premio Nobel per la pace grazie alla sua lotta per la pace e la democrazia.

Il 21/10/2017 Ciak si parla si concluderà con Violette Leducscrittrice femminista amica di Simone De Beauvoir, che sfidò la censura con romanzi in cui si parlava apertamente di aborto, sesso e omosessualità femminile.

Come ogni anno, la proiezione è riservata ai soci ma ci si può tesserare all’ingresso al costo di 10 euro.

Vi aspettiamo numerosi!

 

 

 

Ciak si parla 2017 – Prorogati i termini di presentazione dei cortometraggi

Ancora pochi giorni per presentare il tuo corto per Ciak si parla 2017?

Sei in ritardo? Ancora in vacanza? Se vuoi partecipare con il tuo cortometraggio a Ciak si parla 2017, sappi che abbiamo  prorogato la scadenza al 30/09/2017! L’annuale evento “Ciak si parla”, si terrà fra ottobre e novembre 2017 e, se hai meno di 20 anni, puoi partecipare anche tu. Scegli un tema: la violenza di genere, domestica, fisica, assistita, sessuale, psicologica, verbale, stalking, molestie, maltrattamento, bullismo e violenza cybernetica, discriminazione, immigrazione e xenofobia. Prepara il tuo video da 10 a 25 minuti. Il team che vincerà lo premieremo con 20 ingressi omaggio al cinema e i primi 3 video classificati verranno trasmessi da VCO Azzurra TV!

Consegna il tuo lavoro presso CST di Domodossola, in Via Canuto, 12 entro il 30/09/2017.

Maggiori info www.terradonna.org tel 346 7499771